Le Chiese

All’inizio erano le stesse case dei Cristiani che accoglievano la Comunità ricollegandosi idealmente alla “sala al piano superiore, grande e arredata” ( Luca 22,12), il Cenacolo, dove Gesù celebra, con i suoi Discepoli, la sua ultima Pasqua.

Tour delle nostre Chiese

Solo dopo l’editto di Costantino (anno 313), che concede ai cristiani la libertà di culto, nascono le Chiese come le conosciamo noi, ricche di simboli che rinviano al Mistero di Dio che vi si celebra.

Il portale principale rappresenta Cristo porta di accesso al Padre; la forma a Croce della pianta ricorda la Passione del Signore; la divisione in tre navate che richiamano il simbolo della Chiesa come “Barca di Pietro” , rinvia alla Santissima Trinità – Le Chiese medioevali hanno sempre la parte terminale rivolta verso est, verso il sole che sorge e illumina la Comunità riunita in preghiera, simbolo del Cristo che illumina l’umanità.

Potente simbolo mistico di ascesa verso l’alto, è il campanile a torre, tipico delle chiese medioevali.

Ogni Chiesa ha dei luoghi liturgici strettamente collegati alla celebrazione del mistero di Dio: la sala che accoglie la Comunità, l’altare dove viene celebrata l’Eucarestia, l’ambone dove viene proclamata la Parola di Dio, il Tabernacolo per la custodia del santissimo Sacramento.

Nelle Chiese Parrocchiali, eredi delle pievi medioevali (dal latino plebs cioè popolo) è presente il fonte battesimale, dove viene donato il Sacramento del Battesimo e il nuovo Cristiano entra a far parte della Comunità dei credenti in Cristo.

Anguillara conserva ancora oggi 5 chiese, disposte nelle varie zone del paese, che rappresentano importanti testimonianze storico –artistico della vita della Comunità civile e Cristiana.

Tra queste la Chiesa di S. Francesco faceva parte di un convento, cioè di un complesso architettonico che ospitava una comunità di frati.

Chiesa della Collegiata

La Chiesa della Collegiata si trova all’apice del promontorio di tufo che si affaccia sul lago (il più alto del paese almeno per quanto riguarda la parte vecchia). Da qui si può ammirare una stupenda vista sul lago. La Chiesa vista da distanza sembra una tiara (copricapo dei reali o del Papa ed è una particolare corona utilizzata come simbolo di sovranità)…

Chiesa di San Biagio

Mezzo chilometro circa a sud-ovest del paese, sopra un’altura è la chiesa di S. Francesco, alla quale è annesso un antico convento ora disabitato: si vede ancora il chiostro con portico ad archi e pilastri di muro, e gli archi del portico superiore rinchiusi. Nelle lunette sono affreschi molto sciupati con la storia di S. Francesco. Nel centro del cortile è il pozzo coperto…

Chiesa di San Francesco

Mezzo chilometro circa a sud-ovest del paese, sopra un’altura è la chiesa di S. Francesco, alla quale è annesso un antico convento ora disabitato: si vede ancora il chiostro con portico ad archi e pilastri di muro, e gli archi del portico superiore rinchiusi. Nelle lunette sono affreschi molto sciupati con la storia di S. Francesco. Nel centro del cortile è il pozzo coperto…

Chiesa della Santissima Trinità

Fuori dal paese, nell’angolo delle vie che conducono una a Roma e l’altra verso il fiume Arrone, vi era fin dall’inizio del 1600, una cappelletta con l’effige della Madonna detta della Trinità, con i Santi Giuseppe e Domenico ai lati. Nel 1689 fu costruito un nuovo edificio sotto il medesimo titolo. “L’immagine della Madonna fu segata dalla vecchia…

Chiesa della Madonna delle Grazie

la facciata attuale si presenta con un portico a tre fornici, di cui quello centrale leggermente più grande e termina con un timpano marcato da cornici.La costruzione e la struttura architettonica rendono evidente una aggiunta al corpo dell’edificio originario, che senza tale portico risulta più armonioso ed equilibrato…

Segui la nostra pagina social